Rivoli Veronese

SUAP

PROCEDIMENTI GESTITI DAL SUAP :

1) ATTIVITA' PRODUTTIVE:
Il Suap gestisce le seguenti tipologie di procedimenti previste dal DPR 160/2010 2) EDILIZIA RESIDENZIALE:

Il Suap gestisce le seguenti tipologie di procedimenti previste dal D.P.R. 380/2001 
- Domanda del Permesso di Costruire;
- C.I.L (Comunicazione Inizio Lavori);
- C.I.L.A. (Certificazione Inizio Lavori Asseverata);
- S.C.I.A. (Segnalazione Certificata di Inizio Attività);
- S.C.A. (Segnalazione Certificata di Agibilità);
- comunicazioni inizio lavori e fine lavori del P.di C.;
- collaudi e fine lavori delle S.C.I.A.
- denunce cementi armati e collaudi;
- comunicazioni di proroga termini validità titoli edilizi;
- domande di autorizzazione allo scarico sul suolo;
 
Il Suap gestisce le seguenti tipologie di procedimenti previste dal D.Lgs. 42/04

 - domanda di autorizzazione paesaggistica;
- domanda di accertamento di compatibilità paesaggistica


MODULISTICA MINISTERIALE
Moduli-unificati-edilizia.pdf

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE:
Domanda di P.di C./ S.C.I.A. / C.I.L. /C.I.L.A., redatti su modulistica ministeriale, e relazione asseverata del tecnico complete in ogni loro parte allegando la seguente documentazione stabilita  dagli art. 8, 10, 11, 12, 13, 14, 15, 86 bis e 86 tris del regolarmento edilizio comunale : Elenco della documentazione da allegare 
e la seguente documentazione stabilita da leggi regionali e statali: 
1. ricevuta del versamento del contributo di costruzione di cui all’art. 16 del D.P.R. 380/01;
2. dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà da parte del richiedente con la quale viene dichiarato che egli stabilirà la propria residenza nell’abitazione di cui all’ampliamento richiesto e di mantenerla per almeno 24 (ventiquattro) mesi successivi al rilascio dell’agibilità, ai fini della riduzione del contributo di costruzione ai sensi della L.R. 14/09 e s.m.i.;
3. relazione di Valutazione di incidenza ambientale (Per aree S.I.C.) ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 357/97;
4. dichiarazione che l’intervento è/non è soggetto alla V.I.A. su modulo allegato E - DGR 2299/14;
5. previsione progettuale dell’installazione dell’infrastruttura fisica multiservizio passiva interna all’edificio di cui all’art. 135-bis delle d.p.r. 380/2001;

Collegamento al SUAP